Vai al contenuto

La coltura del pomodoro da industria può avvalersi dell’impiego di prodotti a base di microrganismi, ma per trarne i massimi benefici occorre conoscerne le specificità e soprattutto inserirle correttamente nella gestione tecnica-agronomica aziendale.

L’impiego di Microtech Start alla dose di 10 L/ha assicura un raccolto di qualità e di quantità. Il momento ottimale per l’applicazione è 25 giorni dopo il trapianto, che corrisponde all’inizio della fioritura. Applicazioni anticipate danno comunque risultati di rilievo che giustificano enormemente il costo del trattamento. Entriamo nel merito.

Triennio di sperimentazioni

Wefert si avvale di esperienze agronomiche di campo per testare i propri prodotti.  In particolare lo studio in campo di Microtech Start su pomodoro da industria è stato condotto da Terremerse centro di saggio. Gli agronomi del centro hanno voluto comparare formulati simili in un triennio di sperimentazione.

Sul campo coltivato a pomodori da industria, sono stati applicati prodotti a base di microrganismi di diverse società produttrici leader nel settore. I tecnici incaricati, hanno eseguito rilievi visivi durante il ciclo colturale e la raccolta manuale delle bacche.

L’operazione di raccolta manuale è stata necessaria per permettere di suddividere i pomodori in base al grado di maturazione e alla presenza di difetti merceologici di varia natura. Si è proceduto quindi alla determinazione di parametri qualitativi e quantitativi delle produzioni nelle singole parcelle.

I risultati qualitativi e quantitativi delle produzioni

Come si vede nelle seguenti tabelle relative ai 3 anni di sperimentazione Microtech start si è sempre contraddistinto per una resa totale molto elevata, ma non solo, anche per una differenza statisticamente significativa di frutti rossi. Differenza statisticamente significative a favore di Microtech Start sono emerse anche dal punto di vista dei parametri qualitativi.

Come si evince dalla tabella 1, il Microtech start nella sperimentazione relativa all’anno 2021, ha assicurato una resa in pomodori statisticamente superiore alle altre tesi di confronto, sia in termini di prodotto totale raccolto, che in termini di bacche rosse. Le bacche verdi invece sono risultate inferiori alle altre tesi. Anche il peso medio dei frutti è risultato superiore alla media delle altre tesi di confronto. Il risultato ottenuto non si presta ad alcun dubbio sulla valenza del consorzio microbico offerto da Wefert.

Il dosaggio utilizzato di Microtech Start è stato di 10 L/ha.

Nel 2022 sono stati confrontati i prodotti che hanno performato meglio nell’anno precedente.

Microtech Start è stato utilizzato con una unica applicazione in fertirrigazione, sulla tesi 2 a 10 giorni dal trapianto, mentre sulla tesi 3 a 25 giorni dal trapianto. Il dosaggio è stato sempre di 10 L/ha.

Appare evidente che l’applicazione di Microtech Start per il secondo anno consecutivo ha dato risultati di rilievo, con una resa totale elevata che differisce in maniera statisticamente significativa. L’applicazione più performante è stata quella relativa alla tesi 3, ovvero quella trattata a 25 gg dal trapianto. Di assoluto rilievo anche il peso medio dei frutti, e la gradazione zuccherina.

Nell’ultimo anno di sperimentazione, la parcella sperimentale, molto più ampia degli anni precedenti, è stata raccolta meccanicamente. Il Microtech Start è stato utilizzato allo stesso dosaggio 10 L/ ha, sia nella tesi 4 che nella tesi 5. Nel primo caso Microtech è stato inserito in una linea che ha compreso l’utilizzo di altri prodotti simili.

Emerge chiaramente anche in questo caso, come l’utilizzo di Microtech Start assicuri una produzione, in termini quantitativi e qualitativi, al top.

Conclusioni. I fertilizzanti a base di microrganismi

In generale i risultati migliori con prodotti a base di microrganismi si possono ottenere, quando si è in presenza di suoli stanchi dove la fertilità è compromessa. Questi suoli sono spesso poverissimi di sostanza organica, compattati e destrutturati.

L’integrazione di sostanza organica permette ai prodotti a base di microrganismi di esprimersi al meglio, bisogna anche tener presente che il mantenimento di una buona porosità consente l’attivazione di popolazioni microbiche utili.

Appare del tutto evidente, anche grazie alle sperimentazioni condotte, come questi formulati devono essere appositamente studiati, prodotti, confezionati e distribuiti nella maniera corretta. Questo può garantire ogni anno standard elevati di risultati in campo.

Riferimenti

Per concludere, l’impiego di Microtech start alla dose di 10 L/ha assicura un raccolto di qualità e di quantità. Il momento ottimale per l’applicazione è 25 giorni dopo il trapianto, che corrisponde all’inizio della fioritura. Applicazioni anticipate danno comunque risultati di rilievo che giustificano enormemente il costo del trattamento.